Lingua e identità ellenofona a Reggio Calabria: analisi di una conversazione in famiglia

 12,99

Formati disponibili: ePub3
Pagine: 74
Dimensioni file: 180 kb (.zip)
Editore: Rainkids – Luigi Manglaviti (10 luglio 2014)
Lingua: Italiano

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Sinossi

Il libro racchiude una preziosa testimonianza dell’idioma minoritario più antico tra i dodici insistenti sul territorio nazionale, il Greco di Calabria. Tale lingua è in questa sede trascritta da una registrazione elicitata secondo la metodologia di ricerca socio-linguistica dell’osservazione partecipante.

Il testo custodisce veri e propri tesori linguistici, utili anche a conoscere aspetti peculiari della cultura millenaria di cui l’idioma è segno distintivo. L’analisi mette in luce la persistenza delle più antiche forme della lingua matrice, il Greco dei coloni che da Lokroi Epizephyrioi approdarono nell’VIII secolo a.C. presso le coste dell’estremo lembo meridionale della costa jonica calabrese in provincia di Reggio Calabria. Tali forme, presenti ai vari livelli linguistici, sopravvivono qui nel parlato spontaneo di una famiglia grecofona del XXI secolo, scelta a campione dell’indagine sull’enclave ellenofona calabrese.

L’Autrice

teresapietropaolo_480px

Teresa Pietropaolo

Esperta in lingua e cultura grecocalabra, docente di Sociologia e di materie letterarie, Teresa Pietropaolo è entrata a far parte degli Sportelli Linguistici istituiti dalla Provincia di Reggio Calabria nel 2004. In qualità di Interprete e Traduttore della lingua grecocalabra ha svolto studi, ricerche, attività di consulenza sulla lingua e sulle tradizioni culturali ellenofone, nonché di guida in percorsi itineranti presso gli antichi borghi dell’Area Grecanica in collaborazione con Italia Nostra e altri vari enti e associazioni culturali. Ha partecipato a seminari e convegni sul tema della tutela e valorizzazione delle minoranze linguistiche. È membro del comitato direttivo del Circolo di Cultura Greca Apodiafazzi, e responsabile per l’area grecanica dell’Associazione Sociologi Italiani e dell’associazione Now! Research to Business.
È laureata in Lettere Moderne (curriculum Docente di Lingua Italiana a Stranieri) e in Programmazione e Gestione dei Servizi Sociali d’Area Mediterranea. Oltre ai volumi editi in proprio presenti su questo sito, nel 2016 ha pubblicato il saggio “Parole greche come souvenir” (collana del Parco dei Greci di Calabria, Rubbettino editore).

Della stessa autrice: